Pippo, Nerd, Lino e Piccolo: la carica dei prototipi a Officine Robotiche 2014

Il 12 e 13 aprile a Spqwork (Tiburtina) Anonima Romana Robottari Magnaccioni, Minisumo.net, Roboteck e Roboitalia organizzano una due giorni di workshop, esposizioni. Spazio a progettisti, hobbisti. E non solo

La passione per la robotica, la voglia di condividere le proprie conoscenze, il desiderio di un gruppo di amici sparsi per l’Italia di confrontarsi e divulgare le loro conoscenze. Insomma una passione che è anche condivisione di conoscenze e di esperienze. Sabato 12 marzo e domenica 13 aprile appuntamento con Officine Robotiche 2014 al coworking Spqwork in via di Portonaccio 23/b e al FabLab Spqwork in via Pettinengo 9 (entrambi a Tiburtina). L’appuntamento curato dal gruppo Anonima Romana Robottari Magnaccioni, da Minisumo.net dai partecipanti attivi ai forum Roboteck e Roboitalia. Ecco cosa succederà. 

 

officinerobotiche

 

Si comincia sabato alle 11.15 con un workshop dedicato a “30 anni di robotica amatoriale” curato da Ivan de Cesaris che parlerà dell’evoluzione in Italia di una passione che accomuna persone in un range di età molto ampio. A seguire “Le basi della Robotica” con Antonio Mattioli. Poi si parla di “Herby: dalla passione alla professione” e di “Architettura di un robot complesso”, di “GUI HTML per Robot”, di “Computer Vision” e di “Robot Operating System”.

Domenica alle 10.30 protagonisti i ragazzi di DiScienza con ArduSumo, laboratorio didattico di robotica applicata, ideale per gli studenti di scuola secondaria, sia di primo che di secondo livello. I ragazzi saranno coinvolti e accompagnati in una vera e propria competizione di robot-sumo, l’antico sport di lotta giapponese in versione robotica.

LE VERE STAR Ma i protagonisti della due giorni a Spqwork saranno loro: i robot. C’è Pippo, robot per gare minisumo di Luca Francescon (qui in basso).

Pippo

Si farà conoscenza di Nerd, il robot esploratore di Marco D’Ambrosio, che traccia la mappa dell’ambiente.

Nerd

E di Lino, il robot di Guido Ottaviani pensato come piattaforma di sviluppo per gli studi sulla navigazione autonoma outdoor e realizzato per essere usato in gare della categoria Magellan (navigazione autonoma di precisione in ambiente esterno).

Lino, il robot di Guido Ottaviani

Lino, il robot di Guido Ottaviani

C’è anche Piccolo, il robot di Sergio Fiocco: strumento diagnostico con cui effettuare videoispezioni con qualità video elevata e dalle dimensioni di 10 cm di larghezza.

Piccolo, il robot di Sergio Fiocco

Piccolo, il robot di Sergio Fiocco

IL TEAM Dietro Officine Robotiche 2014 c’è Raffaello Bonghi di  minisumo.net. Cosa gli piace fare? L’esplorazione di ambienti sconosciuti e lo studio degli azionamenti. C’è Roberto D’Amico di it-robotix.net dove condivide le sue esperienze e la passione per la robotica. Ivan De Cesaris invece è uno dei fondatori del FabLab Officine Giardino e si occupa di acceleratori di particelle per la cura dei tumori. Marco Fabbri è tra gli amministratori di Roboitalia e responsabile tecnico di Herby, un robot tosaerba commercializzato in Italia ed all’estero. Walter Lucetti di robot-home.it è un Ingegnere Informatico specializzato in Robotica, Visione Artificiale e Intelligenza Artificiale. Antonio Mattioli di carontica.com invece costruisce robot
che agiscono in aria, al suolo e in acqua. Infine Guido Ottaviani di guiott.com che ha trasformato un hobby in professione.