La notte del lavoro narrato, a Roma Makers la parola ai robot

Al FabLab in via Frediani 50 a Garbatella letture (ma anche video, immagini, dibattiti) sul tema della robotica. A partire dalle 20.30

Per qualche ora si ritroverà un pezzo di quell’Italia fondata sul lavoro. L’Italia del barista e della scienziata, dell’artigiano e dell’impiegata, del musicista e dell’operaia, del ferroviere e dell’apicultore, della maestra e del meccanico, del maker e dello startupper. Donne e uomini normali che ogni giorno con il proprio lavoro, con l’intelligenza, l’amore, l’impegno che mettono nelle cose che fanno, creano le condizioni per dare più senso e significato alle loro vite. Mercoledì 30 aprile, a partire dalle 20, in concomitanza con decine di altri eventi simili che si svolgeranno in tutta Italia, da Trento a Reggio Calabria e anche all’estero (Londra, Marsiglia, Strasburgo), sarà La Notte del lavoro narrato. Anche a Roma Makers, in via Frediani 50, tra Garbatella e Ostiense.

La Notte del Lavoro narrato

La Notte del lavoro narrato è un’iniziativa voluta da Vincenzo Moretti e Alessio Strazzullo. Al FabLab Roma Makers la serata sarà condotta da Adriano Parracciani e Leonardo Zaccone. In programma letture sul tema della robotica. Oltre alle letture spazio a video, immagini, a brevi dibattiti sui temi esposti nelle narrazioni e ai robot in azione. Si può partecipare portando libri, riviste, fumetti, oggetti, o foto, legati alla robotica.