CodingGirls Roma-Usa, 8 giorni di programmazione per bambine e ragazze

Dal 12 al 19 ottobre Fondazione Mondo Digitale e Ambasciata Usa in Italia organizzano laboratori e hackathon dedicati al coding

Nell’ambito del semestre italiano di presidenza del Consiglio dell’Unione europea e in occasione della Settimana europea della programmazione, Fondazione Mondo Digitale e Ambasciata Usa in Italia, con la collaborazione dell’Associazione americana Girls Who Code, promuovono CodingGirls Roma-Usa, otto giorni di eventi, dal 12 al 19 ottobre, dedicati a bambine e ragazze, dalla primaria alla secondaria superiore, coinvolgendo anche studentesse e ricercatrici universitarie. A supportare l’iniziativa anche il MIUR, Roma Capitale, il Dipartimento di Informatica dell’Università Sapienza di Roma e Microsoft. Una vera e propria staffetta formativa: laboratori di programmazione per 400 ragazze, hackathon, family coding alla Palestra dell’Innovazione. 

La presentazione dell’iniziativa ci sarà terrà il 14 ottobre alle 12 presso la sede dell’Ambasciata americana a Roma (sala Young, via Sallustiana 49).

Oltre ai protagonisti dell’esperienza, docenti e studentesse, intervengono: Elizabeth M. McKay, Office of Public Affairs Embassy of the United States, Alessandra Cattoi, assessore alla Scuola, Infanzia, Giovani e Pari opportunità di Roma Capitale, Marta Leonori, assessore Attività produttive di Roma Capitale, Alfonso Molina, professore di Strategie delle tecnologie all’Università di Edimburgo e direttore scientifico della Fondazione Mondo Digitale, Elizabeth Ivory Caudle, New York Program Manager, Girls Who Code, Donatella Solda Kutzman, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Alessandro Panconesi, direttore del Dipartimento di Informatica, Università Sapienza di Roma, Roberta Cocco, direttore Responsabilità sociale di Microsoft Italia, Mirta Michilli, direttore generale della Fondazione Mondo Digitale.